top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreFIDC-UCT

Nuova disposizione della Giunta Regionale Toscana: tesserino cartaceo per il prelievo dello storno.

Nella seduta pomeridiana, la Giunta regionale Toscana su proposta della Vice Presidente Stefania Saccardi, ha approvato una nuova disposizione che consente l’utilizzazione del tesserino venatorio cartaceo, per l’annotazione e conseguente rendicontazione, dei capi abbattuti della specie storno (sturnusvulgaris).

Come già avvenuto nelle scorse stagioni di caccia, il prelievo della specie potrà essere svolto sia attraverso l’utilizzo della AppToscaccia (tesserino elettronico) o in alternativa con il documento cartaceo.

Dopo le due giornate di pre apertura, nelle quali lo storno poteva essere prelevato esclusivamente con l’annotazione dei capi nel tesserino elettronico, si è ritenuto opportuno consentire l’uso del cartaceo per ampliare la platea dei cacciatori interessati a questa particolare forma di caccia soprattutto in considerazione della necessità di favorire un aumento del prelievo della specie in conseguenza ai danni provocati alle coltivazioni (vigneti, oliveti e frutteti in primis) date anche le ridotte produzioni registrate.

Un elemento di sensibilità e buon senso che l’assessore Saccardi ha voluto affermare proprio per proseguire un costruttivo e positivo rapporto con le esigenze del mondo agricolo e di una caccia rispettosa della conservazione faunistica ma anche funzionale al mantenimento di un necessario equilibrio con le produzioni d’eccellenza del nostro territorio.

Questo provvedimento segue i già concreti e positivi atti di questa legislatura della Vicepresidente Saccardi: dalla possibilità di esercitare l'attività venatoria durante il Covid-19, all'approvazione del nuovo regolamento attuativo della legge regionale 3 del 1994, alla possibilità di braccata in controllo con un rinnovato e valorizzato ruolo delle squadre di caccia al cinghiale, indispensabili per la prevenzione della PSA ed una corretta gestione degli ungulati.

Una scelta equilibrata che dimostra ancora una volta la capacità dell’assessorato e dei competenti uffici, di dare risposte concrete e ponderate a problemi reali e che hanno visto Federcaccia Toscana UCT, alla costante ricerca di uno sbocco positivo nell’interesse generale di tutti i cacciatori.

La Segreteria Fidc-UCT

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page